Rassegna di normativa e prassi

di Stefano Lapponi*

 

  •     Materia: congedi
  •    Oggetto: conciliazione       vita lavorosistema    sanzionatorio
  •    Riferimento: Direttiva UE 2019/1158- nota INL 6.12.2022 n. 2414
 

L’INL, con la nota 2414/2022, comunica i profili di carattere sanzionatorio della disciplina contenuta nel dlgs 105*/2022.

Nella fattispecie:

·       Congedo di paternità obbligatorio (art. 27-bisd del dlgs 151/2001): in caso di rifiuto, opposizione od ostacolo all’esercizio del diritto viene comminata la sanzione amministrativa diffidabile da 516 euro a 2.582 euro;

·       Congedo di paternità alternativo: si richiamano le sanzioni di cui all’art.18 del Dlgs 151/2001;

NOTA BENE:

Divieto di licenziamento ex art. 54 del dlgs 151/2001 trova applicazione anche nei confronti del padre lavoratore nell’ipotesi in cui quest’ultimo abbia fruito del congedo di paternità obbligatorio e del congedo di paternità alternativo e si estende fino al compimento di un anno di età del bambino (l’inosservanza è punita con la sanzione amministrativa da 1.032 euro a 2.582 euro);

Diritto al rientro e alla conservazione del posto: l’inosservanza delle disposizioni è punita con la sanzione amministrativa da 1032 euro a 2582 euro.

 

Lavoro agile: il dlgs 105/2022 ha disciplinato il sistema di priorità estendendolo a lavoratrici e lavoratori con figli fino a 12 anni di età o, senza alcun limite di età, in caso di figli con disabilità e ai lavoratori con disabilità – al fine di prevenire condotte discriminatorie. In tal senso ai datori di lavoro è vietato sanzionare, demansionare, licenziare, trasferire o sottoporre a modalità organizzativa con effetti negativi (diretti o indiretti) i lavoratori che intendano ricorrere al lavoro agile.

 

 

  •     Materia: Basi di calcolo autoliquidazione Inail
  •   Oggetto: Autoliquidazione 2022/2023
  • Riferimento: nota Inail 6.12.2022
 L’INAIL, con la nota 6.12.2022, ha fornito istruzioni su diversi servizi on line inerenti alle basi di calcolo per l’autoliquidazione 2022/2023.

In particolare:

·       il servizio “Comunicazione delle Basi di Calcolo” per l’autoliquidazione 2022/2023 è disponibile nella sezione “Fascicolo Aziende” – Visualizza Comunicazioni” a far data dal 6.12.2022;

·       il servizio “Visualizza Basi di Calcolo” e “Richiesta Basi di Calcolo” sono disponibili a far data dal 5.12.2022;

·       il servizio “Visualizza elementi di calcolo” dedicato alle posizioni assicurative navigazione (PAN), è disponibile dal 21.12.2022.

Nota bene: “Autoliquidazione ditte cessate”: per le ditte cessate nel corso del 2022 che hanno utilizzato la nuova funzionalità “Autoliquidazione ditte cessate”, avendo completato gli adempimenti nei confronti dell’INAIL, le basi di calcolo non sono disponibili.

 

 

 

  • Materia: Comunicazioni
  •   Oggetto: Smart Working
  • Riferimento: comunicato Min. Lavoro 9.12.2022
 Il Ministero del Lavoro, con comunicato del 9.12.2022, ha reso noto che sono disponibili i “template” in formato Excel per la compilazione dei moduli di comunicazioni di lavoro agile.

Le comunicazioni potranno essere inviate dal 15.12.2022 con la nuova modalità alternativa di trasmissione delle comunicazioni accessibile dall’applicativo web.

 

 

 

  •    Materia: agevolazioni all’assunzione
  •    Oggetto: Decontribuzione sud
  •   Riferimento: comunicato Min. Lavoro 7.12.2022
 Il Ministero del Lavoro, con un comunicato del 7.12.2022, informa che la Commissione europea ha approvato la richiesta di autorizzare la decontribuzione Sud ex art. 1 co. 161 ss. della L. 178/2020 (esonero del 30% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro) anche per il 2023.

 

 

  •   Materia: Sicurezza sui luoghi di Lavoro
  • Oggetto: Bando ISI. domande
  •  Riferimento comunicato INAIL 7.12.2022
 Interventi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro- Incentivi alle imprese – Bando ISI 2021 – Procedura di invio delle domande di accesso (comunicato INAIL 7.12.2022)

Con il comunicato del 7.12.2022, l’Inail informa circa la pubblicazione degli elenchi provvisori delle domande relative al Bando ISI 2021. Le medesime sono riportate secondo l’ordine cronologico di arrivo e contrassegnate come segue:

·       “S”, se collocate in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento;

·       “S-REC”, se subentrate in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento;

·       “N”, se ritenute provvisoriamente non ammissibili per carenza di fondi.

Dal 12.12.2022 e fino alle ore 18:00 del 20.1.2023 le imprese che hanno visto le loro domande contrassegnate dalle lettere “S” o “S-REC” devono inviare, a pena di decadenza, il modulo “A” e la documentazione a conferma e completamento della domanda secondo le modalità indicate dall’Avviso pubblico.

 

 

 

 *Odcec Macerata e Camerino

image_pdfimage_print